L'Innovativa Scoperta: le Cellule Staminali

I Nuovi Trattamenti Anti Rughe

La novitÓ in tema di antirughe nasce dalle cellule staminali le quali, secondo una parte dei medici, sono in grado di riparare tessuti ed organi. Le cellule staminali possono ricreare anche la splendida pelle ed il colorito sano che ci caratterizzava da adolescenti? Si potrÓ creare l'elisir di giovinezza attingendo le cellule dal nostro stesso corpo? Le risposte a tali domande si stanno rivelando pi¨ vicine a noi e l'idea di mettere indietro le lancette del nostro orologio biologico sta intrigando milioni di persone. I medici sono allo studio ed alcune grandi aziende cosmetiche mondiali inseguono il sogno di rigenerare la pelle: forse nel giro di qualche anno potremmo provare fillers prodotti con le cellule staminali prelevate da una persona e reiniettate nel momento in cui i primi solchi appaiono su viso, collo e decoltŔ.

Le ricerche e le sperimentazioni stanno procedendo, registrando risultati che lasciano ben sperare, ma bisogna ancora pazientare prima di trovare in profumeria le creme prodotte con le staminali.

Nel frattempo possiamo ricordare come negli Stati Uniti sia diffuso un metodo assai innovativo: il congelamento dei fibroblasti, le cellule che producono il collagene. Sappiamo quanto il collagene sia indispensabile per la tonicitÓ della nostra pelle e come la sua mancanza ne causi l'afflosciamento e le rughe. L'idea Ŕ intuitiva ed allo stesso tempo geniale: prelevare i fibroplasti nel momento del loro massimo splendore, ovvero nella fase della giovinezza, congelarli ed iniettarli per combattere le rughe quando si presenteranno. Di sovente la piccolissima porzione di pelle carica di collagene viene prelevata dalla zona posta dietro l'orecchio e coltivata in laboratorio in modo che i fibroplasti si moltiplichino e siano in grado di intervenire nel momento del bisogno, ovvero quando compaiono le rughe. Se si sceglie di percorrere questa strada Ŕ consigliabile muoversi per tempo, quando la pelle Ŕ giovane e le cellule particolarmente vitali, magari entro i 30 anni.